Mi sono finalmente imbattuto in un articolo di Maurizio Ferraris che non parla di cultura digitale ma di argomenti su cui è competente. La vecchia regola è così confermata: se scrivi di roba cool, come è oggi scrivere di cultura digitale, non è detto che lo sia altrettanto il contenuto