– “Mi scusi, potrebbe cambiarmi 50 euro?”
– “No fratè, m’aggia fa ‘e sord”
– “Dai…”
– “Ma vir arò te ne a ì, stu quattrocchi specchiato! Mo ti scass ‘e lent”

Ecco che succede se insisti da Nennella